Progetti

Nel 1998 un frate francescano chiamato Jesu Irudayam, missionario in India, costituisce un gruppo di volontari chiamato SEEDS, acronimo di Street Elfine Education and Development Society, che significa anche "semi". Nel 2008, il gruppo si costituisce come associazione, con sede legale a Brescia. Il gruppo gestisce un centro di accoglienza in India dove ci si prende cura di bambini di strada, emarginati, donne. Il progetto mira alla costruzione di un nuovo centro dedicato esclusivamente alle bambine, notoriamente svantaggiate in buona parte dell'India. La casa è destinata ad accogliere 15 bambine, provvedendo al mantenimento, alle cure mediche e alla scolarizzazione, fino all'inseriemento sociale e lavorativo.

Andina Festival è un evento cultuale estivo che si svolge al Castello di Brescia, organizzato dall' Agenzia di Comunicazione Andina Media. Iniziativa volta a mostrare, attraverso spettacoli e diverse forme artistiche, la ricchezza di culture millenarie quali quelle incaiche e pre-incaiche. Ci si propone di creare un filo conduttore che illustri le affinità tra le tradizioni andine e le nostre e di approfondire ciò che le accomuna, nonché di favorire lo scambio culturale, coinvolgendo i produttori locali attraverso il mercato alimentare e promuovere una cultura di rispetto e amore per la Terra.

L'associazione bresciana Zampamano nasce nel 2006, a sostegno di bambini, ragazzi o anziani diversamente abili, con problemi neuropsichiatrici o con difficoltà relazionali. Si svolgono interventi educativi in collaborazione dell'asino che, in virtù delle sue qualità di socievolezza, pazienza e morbidezza nel contatto, funge da mediatore nelle relazioni e motiva ad attivare importanti risorse emotive e comunicative. Il progetto in questione è rivolto a bambini con problemi psicomotori derivati da malattie o da situazioni familiari difficoltose.

Tulime è un'associazione di cooperanti nata a Palermo nel 2001 dall'incontro tra Fra Paolo, missionario dei Frati Minori Rinnovati in Tanzania e un gruppo di ragazzi siciliani; la sede operativa per la Lombardia è a Viadana (MN). In lingua Swahili, Tulime è il congiuntivo esortativo del verbo coltivare. Il progetto, consistente nell'acquisto di un'ambulanza, si chiama “un passaggio per la vita”, poiché l'ospedale più vicino, dove i malati possono trovare assistenza sanitaria gratuita, si trova 40 km di strada sterrata.

Concerto a sostegno dei bambini della Casa de Creança di Ribeirão do Pinhal in Brasile, organizzato dall'Associazione Culturale Omelia Bellagone e da Simonetta Fantoni, in ricordo di Daniela Morena Fantoni, cantante jazz che aveva ideato l'evento e ne aveva curato le precedenti edizioni, in collaborazione con il Comune di Brescia.

L'associazione Materia Prima nasce a Castegnato (Bs) nel 2008; organizza iniziative di aggregazione giovanile. Si fa carico della diffusione di principi di solidarietà ed equità. Promuove coesione sociale attraverso feste popolari, sagre, fiere e manifestazioni di vario genere. Il festival Bakkanovitale, da realizzarsi presso la Cascina Giulia Salera di Castegnato, vuole proporsi come occasione di incontro, aggregazione e valorizzazione del territorio.

Festival di musica indie.

Dal 1997, l'Auser svolge attività per sostenere le persone anziane. Il progetto si riferisce all' organizzazione di una tombolata presso il giardino delle Torri Gemelle, di due gite per persone anziane, di una festa animata ai giardini di via Odorici, nonché contributo per realizzare alcuni inserimenti pre-lavorativi di varie persone segnalate dai Servizi Sociali.

Padre Giovanni Milani, cappellano del carcere di Como, assiste più di 500 detenuti, molti dei quali non hanno parenti o amici che possano soddisfare le loro necessità quotidiane. Si richiede con tempestività un aiuto concreto per sopperire alle esigenze quotidiane più urgenti dei detenuti, soprattutto articoli da toeletta e da cancelleria, quali shampoo e bagnoschiuma, sapone da bucato, spazzolini da denti e dentifricio, block notes, quaderni, penne, matite, francobolli, fazzoletti di carta.

La comunità alloggio "Il pane e le rose" è un servizio residenziale per minori promosso dai padri maristi con l'apporto di un' équipe educativa. La residenza si trova a Brescia in via Belvedere n.24. Il progetto consiste nella creazione di uno spazio dove poter attivare giochi di movimento, proteggendo gli spazi limitrofi da eventuali disagi. Si prevede di attrezzare l'area con rete per pallavolo, tavolo a ping pong esterno, canestro per basket, e di creare un murale da dipingere su pannelli per abbellire il portico nell'area adiacente allo spazio gioco.

Richiesta finanziamento

Per richiedere un finanziamento, scarica e compila il modulo allegato.

Potrai poi mandarcelo:

tramite email all'indirizzo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.,

inviarlo tramite posta all'indirizzo
Via Villa Glori 10/b - 25126 Brescia,

oppure consegnarlo a mano presso la nostre sede.

Scarica il modulo

Ultimi progetti

Ricerca libera