Progetti

Casa di accoglienza per ragazze madri

  • %AM, %09 %461 %2016 %10:%Mar

Durante numerosi viaggi in Romania, Beppe e Maria Saviori, volontari dell' Associazione Medicus Mundi, hanno avuto modo di toccare con mano la condizione di grave abbandono e miseria di ragazze madri, costrette ad abbandonare i figli in orfanotrofi definiti "lagher" dagli stessi volontari per le condizioni in cui versano. Da qui l'idea di costruire una casa dignitosa che accogliesse queste donne e i loro bambini. Al momento della richiesta di sostegno, la struttura, già realizzata nella città di Baçau presso la Casa Accoglienza delle Missionarie della Carità di Madre Teresa, accoglieva tre ragazze con i rispettivi figli e si prevedevano nuovi arrivi.

Beni di prima necessità

  • %AM, %09 %461 %2016 %10:%Mar

La comunità di Madri Carmelitane Scalze, nel paese di Lircay, si occupa della gente povera del circondario, particolarmente dei bambini campesinos, che necessitano di tutto. Si prevede l' acquisto di generi di prima necessità, abiti, materiale scolastico per questi bambini.

Suor Bianca Lodi, originaria di Crevalcore (Bo), opera in Africa dal 1964. Ha prestato la sua opera nel campo della formazione e dell'educazione sanitaria, lavorando prima in un dispensario e successivamente in un lebbrosario. Dal 1999 si trova in un centro poverissimo a Tarime (Tanzazia). La missionaria ha individuato, tra le priorità, la costruzione di un dispensario e di un asilo. Mandacarù ha contribuito all'acquisto dell'arredo scolastico e dei lettini dell'ospedale.

Costruzione di un carcere

  • %AM, %09 %460 %2016 %10:%Mar

I progetti legati all'operato di padre Gerado Fabert, sacerdote francese missionario nello stato del Cearà (diocesi di Crateus), hanno dato vita all'attività di Mandacarù, che ne ha sostenuto l'opera dal 1997. La disastrosa situazione delle carceri in Brasile, ha spinto Padre Gerardo a mobilitare l'opinione pubblica per perseguire un progetto di ristrutturazione e ampliamento del carcere a Crateus. In questa struttura fatiscente dove, nel 2001 si registravano 93 carcerati, in spazi angusti senza servizi né docce, Padre Gerardo ha riscontrato una forte disuguaglianza, caratterizzata dalla presenza di celle diverse in base al ceto sociale. Per costruire 4 nuove celle, è stato richiesto un contributo.

Richiesta finanziamento

Per richiedere un finanziamento, scarica e compila il modulo allegato.

Potrai poi mandarcelo:

tramite email all'indirizzo
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.,

inviarlo tramite posta all'indirizzo
Via Villa Glori 10/b - 25126 Brescia,

oppure consegnarlo a mano presso la nostre sede.

Scarica il modulo

Ultimi progetti

Ricerca libera